Tunisia

Alessandro_PasutTunisia
Interscambio Italia – Tunisia
Nel 2017 l’interscambio Italia-Tunisia ha raggiunto i 5,5 miliardi di euro, con un saldo attivo a favore dell’Italia. Rappresentiamo il 15% del mercato tunisino e ci posizioniamo al primo posto tra i fornitori ed al secondo tra i clienti.

Per vari motivi la Tunisia ha da sempre attratto gli investitori italiani: la posizione geografica è determinante e rende la Tunisia una base di partenza verso il mercato del Mediterraneo, del Maghreb e dei Paesi del Golfo; una fascia di manodopera preparata e a costi competitivi; una nuova Legge sugli investimenti, entrata in vigore lo scorso anno; recenti riforme strutturali in campo economico; l’approvazione di alcuni progetti di investimento per circa 60 miliardi.
Nel Paese sono attive circa 800 aziende, principalmente esportatrici, che occupano oltre 60 mila persone, con insediamenti lungo la costa ed attorno alla capitale, impegnate soprattutto nel settore dell’abbigliamento e nei prodotti ricavati da cave e miniere. Per gli investitori risulta interessante anche tutto il settore dell’agricoltura, della pesca e derivati e l’energia da fonti rinnovabili.
Le aziende italiane fornitrici sono presenti soprattutto nel settore degli elettrodomestici e piccole apparecchiature. Ci sono, ovviamente, anche degli aspetti negativi, tra i quali primeggia la complessità della burocrazia in genere e delle pratiche doganali. Sono andate migliorando invece, soprattutto negli ultimi mesi, le condizioni di sicurezza: pare quindi superato il periodo difficile degli scorsi anni.
(Fonte: Ambasciata d’Italia)

Se siete interessati a ricevere ulteriori informazioni sulla Tunisia,

cliccate qui!

Share

Tags:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>