Tunisia

Alessandro_Pasut_3

 

 

Tunisia


La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo ha stimato la crescita economica del Paese, per il 2019, attorno al 2,7% (nel 2018 è stata del 2,5%). Questo valore potrebbe essere nettamente migliore se il Paese avesse accelerato l’attuazione delle attese riforme sia in campo amministrativo-burocratico che in campo tributario. Importante è stato il ruolo del settore dell’agricoltura, del turismo e bancario.

Ora gli investitori, nazionali e stranieri, stanno aspettando il termine del periodo pre-elettorale, che terminerà il prossimo anno, al termine del quale, ripristinata una certa stabilità politica, si prevede un netto rialzo degli investimenti con una conseguente crescita economica, prevista al 4%.
L’Italia è presente in Tunisia con investimenti diversificati in vari settori. Da poco l’Eni ha aperto un cantiere, nel sud del Paese, per la costruzione di un impianto fotovoltaico per la fornitura di energia elettrica alla rete nazionale, per circa 20 gwh annuali, e, entro la fine di quest’anno, porterà a regime un secondo impianto fotovoltaico, realizzato con un sistema innovativo che ridurrà i consumi di gas, i costi di gestione e le emissioni di gas tossici.

 

(Fonte: Ansamed)

 

Se siete interessati a ricevere ulteriori informazioni sulla Tunisia,

cliccate qui!

Share

Tags:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>